Canone RAI 2017, importi e scadenze. Cosa cambia e chi paga?

18 / 01 / 2017

Dallo scorso anno tutti gli italiani sono obbligati a pagare il Canone Rai.

O meglio, tutti coloro che sono intestatari di un contratto di energia elettrica (ma quale famiglia vive senza corrente?). L'importo è incluso, infatti, nella bolletta elettrica, ben riconoscibile con una voce inequivocabile.

Attenzione alla bufala sull'Iva del Canone Rai.
Il canone è già una tassa e non è possibile applicare l'iva ad un'imposta. Quindi nessuna maggiorazione Iva sull'importo prestabilito.

E chi ha più case, appartamenti, con relativi contratti di energia? Niente paura, si pagherà comunque un solo Canone Rai, a meno che nella seconda casa viva qualcuno in affitto, che utilizzi un televisore: a questo punto l'inquilino pagherà il suo canone.

In pratica, ad ogni casa con corrente elettrica ed intestatario diverso, corrisponde un Canone Rai.
Per la seconda casa non è richiesta la tassa solo se risulta la stessa famiglia intestataria del contratto di energia elettrica.

Attenzione alla responsabilità penale in caso false dichiarazioni.

Importo del Canone Rai? Quando si pagherà?
Iniziamo dalla scadenza. Per quest'anno (2017) è previsto il pagamento già da gennaio (lo scorso anno iniziava a luglio per motivi burocratici).

L'importo sarà nuovamente scontato: 90 euro per il 2017 (era 100 nel 2016 e 113,5 gli anni precedenti. Un calo, quindi, di 23,5 euro all'anno rispetto al 2015 (una riduzione del 20%).

I cittadini non ricevono il classico bollettino, perché si pagherà a rate l'intero importo. Si parla di 10 rate da 9 euro (al mese), ma essendo la bolletta bimestrale, si verseranno circa 18 euro a bolletta (ogni due mesi) per cinque rate.

Domanda di esclusione entro il 31 gennaio 2017, certificando di non aver alcun apparecchio tv (non possesso). Chi farà richiesta dopo, pagherà comunque il primo semestre (45 euro).

Caso: moglie intestataria bolletta elettrica, marito intestatario Canone Rai
Questa è una situazione particolarmente comune, un "classico" in famiglia.
Come ci si deve comportare, cosa si deve fare?

Non servono dichiarazioni se la coppia vive nella stessa casa, dove vi è un contratto di corrente elettrica. Il canone sarà addebitato automaticamente all'intestatario del contratto di energia elettrica.

Poi, se dovesse giungere una lettera anche al marito, si potrà tranquillamente confermare il già avvenuto versamento (l'importo del Canone sarà segnalato nella bolletta).

Stesso discorso se la coppia ha due case ma residenza in una sola di queste, pur avendo due contratti di energia elettrica. Si paga un solo canone.

Se invece la residenza è suddivisa tra le due abitazioni (ad esempio marito in una casa e moglie nell'altra), allora si dovranno pagare due canoni, uno per casa.

Casi di esonero per l'utilizzo del modulo

Scadenze. Per il 2017, le dichiarazioni di non detenzione devono essere inoltrate entro il 31 gennaio 2017, per quanto riguarda il primo semestre di canone (gennaio-giugno).

Invece, le dichiarazioni presentate dopo, avranno effetto sul canone del secondo semestre (luglio-dicembre).

Infine, le domande inoltrate dopo il 1° luglio 2017 (e fino al 31 gennaio 2018), faranno riferimento al canone Rai annuale (intero) di tutto il 2018.

Per gli anni seguenti si potrà presentare la dichiarazioni di non detenzione dal 1° luglio dell'anno precedente e fino al 31 gennaio dell'anno di riferimento del canone.

Potrebbe interessarti anche:

Di seguito altre informazioni utili sull'esonero del Canone Rai:

Sotto, in "Contatti", è disponibile il collegamento al modulo da compilare. Trovate anche un collegamento alla pagina dell'Agenzia delle Entrate, dove vengono esaminate diverse situazioni con relative indicazioni sul da farsi.

Abbonamento RAI
Chiunque detenga uno o più apparecchi atti o adattabili alla ricezione dei programmi televisivi deve per legge R.D.L.21/02/1938 n.246 pagare il canone di abbonamento TV. Trattandosi di un'imposta sulla detenzione dell'apparecchio, il canone deve essere pagato indipendentemente dall'uso del televisore o dalla scelta delle emittenti televisive.

Tipi di abbonamento: per uso ordinario o per uso privato, commerciale.

Dal 1° gennaio 2016 non è più possibile dare disdetta per suggellamento.

Il Canone tv nei paesi d'Europa
Qui sotto una tabella e un grafico che mostrano gli importi richiesti ai cittadini di altri paesi europei per quanto riguarda la tassa sulla "televisione", il canone.
Si passa dalla Svizzera (la più cara) con 430 euro all'anno,alla Repubblica Ceca con 78 euro. In questa classifica l'Italia risulta la penultima, tra le più economiche dunque. Nel frattempo il Canone Rai è sceso a 100 euro.

Canone televisione nel resto d'Europa

Nuovi abbonati, come fare, come abbonarsi
Per chi acquista un televisore e vuole procedere con la messa in regola del canone, può abbonarsi al servizio televisivo in qualsiasi momento dell'anno, pagando, ovviamente, in percentuale ai mesi usufruiti. Ad esempio, chi si abbona il 1° luglio pagherà circa 60 euro, anziché 113,5. Tutti gli importi (in tabella) e le modalità sono disponibili alla pagina "Nuovi abbonati" del sito ufficiale.

Canone Rai su computer e smartphone?
Se sei interessato all'argomento, potresti leggere: Canone Rai: computer, monitor, videocitofoni), dove troverai indicazioni utili sulla questione.

Abolizione canone RAI sopra i 75 anni
Per chi ha dai 75 anni (inclusi) in poi l'Articolo 1, comma 132, della legge 24 dicembre 2007, n.248, prevede l'abolizione del Canone Rai, in base al reddito. Maggiori dettagli alla pagina: Abbonamento Rai (esonero).

Decesso di familiare intestatario
In caso di decesso, l'erede chiede l'intestazione dell'abbonamento:

Disdetta Canone RAI
Per la disdetta del Canone Rai consulta questa pagina: Abbonamento Rai (disdetta).

Abbonamenti Speciali
Per uso privato, commerciale (alberghi, bar, ristoranti...)
Aggiornamento della Rai:


Altri dettagli alla pagina www.abbonamenti.rai.it/Speciali/Speciali.aspx.

CONTATTI per maggiori informazioni:

  • NUMERO VERDE: 800.93.83.62 (da lunedì a sabato, dalle 09.00 alle 21.00). Dall'estero si può utilizzare il numero +39.06.87408.198.
  • Agenzia delle Entrate
    Direzione Provinciale I di Torino
    Ufficio Territoriale di Torino 1
    Sportello S.A.T C.P. 22 10121 - Torino (To)
    Indirizzo pec: cp22.sat@postacertificata.rai.it.
  • Per richiedere assistenza ed essere richiamati, procedere come indicato alla pagina web www.prontolarai.it
  • Qui si può scaricare il: Modulo da compilare (dichiarazione di non possesso tv)
  • Call Center (Assistenza): numero di telefono 199.123.000 (da lunedì a sabato, ore 09-21). Costi telefonata: 14,49 centesimi di euro al minuto (fascia intera) e 5,67 centesimi di euro al minuto (fascia ridotta).
  • Esempi di diverse situazioni, con domande e risposte: Guida Canone con esempi.
  • Oppure scrivi utilizzando il: Modulo contatti online.

Se vuoi conoscere informazioni sugli anni passati, leggi:
Canone Rai fino al 2015: importi e pagamenti in ritardo.

Qui in basso altre informazioni, nei commenti dei lettori.

Tutti i messaggi giunti per questo articolo li trovi qui sotto. Se vuoi lasciarne uno anche tu, compila il box in fondo.

Febbraio 2017

  • Angelo
    Ho ricevuto la prima bolletta ENEL per l'anno 2017 il 08/02/2017 senza l'importo del canone RAI. Come devo pagare e che importo devo pagare di mora oltre al canone?
  • Cristina
    Ho fatto regolare disdetta per canone rai il 28/12/2016 per utente deceduto nel 2009 ma oggi ho ricevuto bolletta luce con pagamento prima rata. Devo pagarla grazie.
    Per Cristina
    Probabilmente la fattura è stata creata prima che giungesse la disdetta. Contatti l'azienda elettrica, chieda, se non già previsto, il rimborso della quota versata in eccedenza. Sopra, nel testo, trova un collegamento ad un documento che spiega come richiedere rimborso per importi addebitati in bolletta elettrica.
  • Anna
    Buongiorno, io non ho utenze elettriche attive e devo pagare il canone con l'f24. Purtroppo non l'ho ancora pagato, qual è la mora per il ritardo, se lo pago entro febbraio? E come lo indico nell'F24?
    Per Anna
    Non pagato il Canone, da quando? 2016? Tutto l'anno? O 2017?


    Articolo aggiornato il

    Ultimi aggiornamenti

    Scrivi il tuo commento sulla pagina
    'Canone RAI 2017, importi e scadenze. Cosa cambia e chi paga? '


    Il tuo nome (facoltativo)

    Contatti

    Per contattare la redazione del sito Ecodelcittadino scrivere all'indirizzo email msilci@gmail.com

 

TASSE e DETRAZIONI





 
www.ecodelcittadino.it di Emanuel Silci - email msilci@gmail.com -