| PER IL CITTADINO | FISCO | CRONACA | LAVORO | ECONOMIA
  Home Archivio | Email | Ecodelcittadino
EVENTI





Cerca nel sito





Elezioni politiche 2013, tutti i simboli dei partiti

21 / 01 / 2013
Sono 184 i contrassegni elettorali definitivamente ammessi per le elezioni politiche del 24 e 25 febbraio.

Ne erano stati depositati 219 ed ammessi, in primo esame, 169; per 34 contrassegni i depositanti erano stati invitati alla sostituzione entro 48 ore; 16 contrassegni erano stati dichiarati senza effetto, per carenza di documentazione.

Al termine delle operazioni della Commissione che ha esaminato tutti i contrassegni, sono risultati quindi 184 quelli ammessi.

15 / 01 / 2013
Si è conclusa alle 16 del 13 gennaio l’operazione di deposito al Viminale dei contrassegni che distingueranno partiti e gruppi politici alle prossime elezioni politiche.

Nei tre giorni previsti dal calendario istituzionale, 11, 12 e 13 gennaio 2013, sono giunti complessivamente 219 contrassegni che sono stati esposti nelle apposite bacheche allestite al piano terra del ministero dell’Interno, presso il salone delle conferenze.

Il ministero dell'Interno, esaminati i 219 contrassegni depositati per le elezioni politiche del 24 e 25 febbraio, ne ha ammessi 169, in 34 casi ha invitato i depositanti, in base alla normativa vigente, alla sostituzione entro 48 ore dalla notifica e ne ha dichiarati 16 senza effetto per carenza di documentazione.

RISORSE

(Fonte Ministero dell'Interno)

Adriana - Ho cercato di informarmi meglio sulla legge elettorale detta "porcellum" del premio di maggioranza, ecc.. ma trovo una incredibile difficoltà nel capirla. E' possibile con parole meno difficili spiegare questa legge e il relativo premio di maggioranza e capire la dinamica del voto.

Anonimo - Spero vivamente che qualcuno dei candidati alle prossime elezioni sposi in modo serio la mediazione civile e la inserisca per prima nel suo programma. Una vera rivoluzione sociale. Inoltre sarebbe un serbatoio di voti per tale candidato non indifferente (parliamo di centinaia di migliaia di sostenitori). Se qualcuno lo conosce lo comunichi. Saluti

Lorenzo - @Adriana: La legge vigente è l n.270 del 2005. Il sistema elettorale prevede regole diverse tra Camera e Senato. Alla Camera ottengono seggi con un sistema proporzionale i partiti che superano la soglia del 4% o le coalizioni di partiti che superano la soglia del 10%. Alla coalizione o al partito vincente viene attribuito un premio di maggioranza a livello nazionale che permette di ottenere 340 seggi su 630. Questo significa che il partito o la coalizione più votata a livello nazionale ottiene una maggioranza solida alla Camera. Al Senato ottengono seggi con un sistema proporzionale i partiti che superano la soglia dell'8% o le coalizioni che superano il 20%. Il premio di maggioranza viene assegnato a livello regionale e non a livello nazionale. In ogni regione vengono attribuiti il 55% dei seggi al partito o coalizione che ottiene più voti. I punti critici di questa legge elettorale sono: 1-La presenza di "liste bloccate", cioè liste di candidati parlamentari scelti dal partito, che non permettono all'elettore di scegliere il candidato preferito. 2- La soglia di sbarramento molto alta in Senato, che non permette ai partiti che ottengono risultati inferiori all'8% di avere nemmeno un seggio. 3- Il premio di maggioranza attribuito a livello regionale che non consente di poter ottenere una maggioranza solida in Senato e che quindi di fatto può paralizzare il Parlamento (è successo nel 2006 e succederà alle prossime elezioni). Considerando specialmente il 3 punto appare chiaro che chi ha scritto questa legge elettorale è piuttoto stordito.

Anonimo - A dir la verità non ho commenti ma solo una gran delusione per come i politici hanno rovinato un paese come l'Italia pieno di risorse! Dico solo: primo abbassate gli stipendi dei politici che fanno schifo e si possono vergognare visto che c'è gente che rovista anche nei loro rifiuti per poter mangiare e sopravvivere! Secondo via le auto blu,ma chi credono di essere loro? Onnipotenti? Vergognatevi e mettetevi la mano nel cuore, se ce l'avete, quale esempio e quale insegnamento date ai vostri figli o nipoti? Mi vergognerei non solo di esser vostro figlio ma anche vostro parente o semplicemente mi farebbe schifo conoscere gente come voi! Ma non vi ricordate più i vostri nonni o genitori i sacrifici fatti per farvi arrivare dove siete arrivati? Vergognatevi! Promettete solo per prendere il posto! Ma
credete proprio che noi, gente comune, che paga tasse, lavora... chi ha la fortuna, siamo così deficienti?

Pagine correlate Elezioni

Elezioni politiche 2013, tutti i simboli dei partiti





Contatti

Per contattare la redazione del sito Ecodelcittadino scrivere all'indirizzo email msilci@gmail.com

 

Riforme, come sarà il nuovo Parlamento

Election Day dal 2014: elezioni solo domenica

EUROPEE

Elezioni Europee 2014. Voto il 25 maggio

COMUNALI

Elezioni Comunali 2014, domenica 25 maggio. Ballotaggio l'8 giugno

Elezioni Comunali 2014: schede elettorali (facsimile)

Elezioni comunali 2014: si vota il 4 e il 25 maggio. Elenco Comuni

Elezioni amministrative 2013 - Risultati

REGIONALI

Elezioni Regionali Sardegna: risultati e affluenza

Elezioni Politiche e Regionali 2013 - Risultati

POLITICHE

Elezioni Politiche 2013 - Risultati estero

Elezioni 2013 - Tutti i programmi politici

Elezioni politiche 2008 - Risultati

INFORMAZIONI

Calcolo stipendi Parlamentari

Politici, partiti su Twitter

Compensi scrutatori, segretari e presidenti di seggio




Sponsor

Segui Emanuel Silci su Google+


  portale di Emanuel Silci (ECODELCITTADINO) pagina pubblicata in 0 secondi
Emanuel Silci - P.Iva. 10553510016
Note Legali: questo sito web è di proprietà di Emanuel Silci a cui va la piena e unica responsabilità dei contenuti testuali e grafici pubblicati sul sito - email msilci@gmail.com -
dati e generalità del proprietario del presente dominio sono disponibili pubblicamente presso l'ente internazionale di registrazione domini.
Alcune foto presenti sul sito sono state prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio
Per chiedere la rimozione di foto o contenuti scrivere alla redazione del sito - Il network a cui il sito è affiliato non è responsabile dei contenuti pubblicati sui singoli siti.