Gestione Separata 2016, percentuali contributi INPS

04 / 02 / 2016

Cos'è? La Gestione Separata rappresenta la forma migliore di previdenza per coloro che non superano un certo limite di reddito e non sono quindi in grado di pagare una quota fissa all'Inps, ma possono versarne una percentuale.

Questo sistema, infatti, permette di versare i contributi in base all'importo del nostro reddito. Ogni anno viene fissata una percentuale (aliquota) che determinerà l'ammontare della quota dovuta all'Inps. Stiamo parlando di quei fondi che poi concorreranno alla realizzazione della nostra pensione.

Ecco quanto comunicato dall'Inps con la Circolare 13 del 29 gennaio 2016, circa le nuove aliquote valide per l'anno 2016.

Aliquote contributive Gestione Separata 2016:

Per Liberi Professionisti verranno rispettate le seguenti percentuali:

  • se titolari di altra forma previdenziale o pensione: 24%
  • se non titolari di altra forma previdenziale o pensione: 27,72% (30+0,72*)

Per Collaboratori (e figure simili) verranno rispettate le seguenti percentuali:

  • se titolari di altra forma previdenziale o pensione: 24%
  • se non titolari di altra forma previdenziale o pensione: 31,72% (31+0,72*)

*aliquota contributiva per maternità, assegni familiari, degenza ospedaliera, mutua e congedo parentale.

Quindi, se noi in un anno guadagniamo 10.000 euro (come utile, cioè ricavi meno spese), dovremo pagare all'Inps il 27,72% (l'aliquota decisa per i liberi professionisti), ossia 2.772 euro.

Riassumendo (ALIQUOTE 2016 Gestione Separata)

  • Titolari pensione o altra forma previdenziale (ad esempio i lavoratori dipendenti): 24%
  • Non titolari di altre forme previdenziali o pensioni:
    27,72% (liberi professionisti) e 31,72% (collaboratori)
  • Tali aliquote valgono per redditi fino a 100.324,00 euro (come lo scorso anno).

Potrebbe interessarti:

Informazioni
Per maggiori chiarimenti contattare l'Inps-Inail attraverso il NUMERO VERDE 803.164 (dal lunedì al venerdì, dalle ore 8 alle ore 20 e il sabato dalle ore 8 alle ore 14).

  • Andrea
    Linguaggio tecnico sicuramente impeccabile, ma c'è qualcuno che mi può dire perché pago il 47% su 1200 lordi? Non supero i 14.000,00 euro intanto ogni PON che faccio pago dal 45 al 47% di tasse! Il mio consulente mi dice che è così ma è mai possibile? C'è qualcuno là fuori che mi può aiutare?? Mi dicono che oltre al 20% di ritenuta d'acconto o tasse in più ci sono il 27,72%!! HELP!!
  • Per Andrea
    Il 47% credo sia la somma di Inps e tasse, non solo Inps.

Uno sguardo alle aliquote 2013
Titolari pensione o altra forma previdenziale (ad esempio i lavoratori dipendenti): 20,00%.
Non titolari di altre forme previdenziali o pensioni: 27,72%.
Tali aliquote valgono per redditi fino a 99.034,00 euro.

Rispetto allo scorso anno, quindi, si registra un aumento dell'aliquota riservata a chi già versa contributi all'Inps per altra attività o per la pensione (dal 20% al 22%). Il tetto massimo di reddito è aumentato di circa 1100 euro.
La novità 2014 sta nella suddivisione tra liberi professionisti e collaboratori.



Articolo aggiornato il

Ultimi aggiornamenti

Scrivi il tuo commento sulla pagina
'Gestione Separata 2016, percentuali contributi INPS '


Il tuo nome (facoltativo)

Contatti

Per contattare la redazione del sito Ecodelcittadino scrivere all'indirizzo email msilci@gmail.com

 

LAVORO

DISOCCUPAZIONE, PENSIONI

LAVORO AUTONOMO





 
P.Iva. 10553510016
www.ecodelcittadino.it di Emanuel Silci - email msilci@gmail.com -